Course info

Course Overview

Destinatari

Il corso si rivolge a insegnanti di tutte le materie, di ogni ordine e grado di scuola.

Abstract

Il focus principale del corso è la valutazione.
«Valutazione e insegnamento» significa assumere la prospettiva della progettazione a ritroso (Backward Design), nel senso che la definizione degli obiettivi di apprendimento deve essere contestuale alla definizione degli strumenti di valutazione formativa e sommativa durante e alla fine del percorso.
«Strategie» sta a significare che, se si vuole che una classe diventi davvero un "ambiente di apprendimento innovativo" (come asserisce l'ILE Project dell'OCSE), occorre imparare a pensare in maniera strategica, ponendosi in primis l'obiettivo non tanto dell'uso delle tecnologie, ma del conseguimento di apprendimenti più profondi e quindi più durevoli (i cosiddetti Deeper Learnings).
«Più» definisce la sfida: il termine di paragone implicito è la didattica tradizionale “carta e penna” centrata sul docente.
«Classe digitale» va interpretata nel senso di «ambiente di studio potenziato dalla tecnologia», e definisce lo scenario di apprendimento sempre più diffuso, auspicato, ricercato non solo in ambito scolastico.
«Potenziato» significa che la tecnologia va concepita come una grande facility, un aiuto, un arricchimento. Senza di essa gli obiettivi restano in essenza gli stessi: la tecnologia amplia solo il ventaglio delle possibilità, ma non determina l'approccio pedagogico che costituisce l'oggetto del MOOC.

Questo MOOC rientra a pieno titolo nell'ambito della priorità strategica n. 4.2 «Didattica per competenze, innovazione metodologica e competenze di base» prevista dal Piano nazionale per la formazione dei docenti 2016-2019 (pp. 29-32).

Learning Objectives

Il corso offrirà ai partecipanti l’opportunità di:

  1. riflettere e condividere con i colleghi il proprio approccio didattico corrente,
  2. conoscere le nuove prospettive teoriche e pratiche determinati dalla introduzione delle TIC nel mondo della scuola;
  3. familiarizzare con il metodo di progettazione di apprendimenti significativi di Wiggins & McTighe (2005);
  4. conoscere alcuni modelli innovativi di progettazione didattica: Project Based Learning, Challenge Based Learning, le Learning Activities / Stories dell’iTEC Project;
  5. familiarizzare con la questione della valutazione e dell’insegnamento delle competenze del XXI secolo negli ambienti di apprendimento potenziati dalle tecnologie (Griffin & Care, 2015).
  6. progettare un’unità di apprendimento per mettere a punto un proprio modello personalizzato di progettazione didattica, mixando  elementi dei diversi approcci progettuali presentati durante il corso.

Lezione dopo lezione verrà proposta ai partecipanti la traccia di progettazione di Grant Wiggins e Jay McTighe, Understanding by Design. Ad essa verrà aggiunta una serie di espansioni: backward design, cioè programmazione a ritroso per competenze, PBL, Project-Based Learning, oppure CBL Challenge-Based Learning, Brain-Based Learning, apprendimento cooperativo, valutazione autentica con compiti di realtà, istruzione differenziata, disposizioni della mente, soft skills e 21st Century Skills, come fare a mettere i voti tramite rubriche ovvero griglie di valutazione.
Siccome il modello Wiggins-McTighe ha oramai i suoi anni (la seconda edizione è del 2005), sarà necessario fare qualche upgrade, introducendo accenni circa l’utilizzo delle TIC, la didattica multicanale ovvero New Media Education, la classe capovolta, cioè il Flipped Teaching.

Outcomes

Metodologia di lavoro

Il corso richiederà ai partecipanti di:

  • seguire una serie di video-lezioni (durata massima 10 minuti);

  • partecipare a discussioni on-line;

  • svolgere brevi questionari e test di verifica della comprensione;

  • svolgere alcune attività di peer-review;

  • realizzare un Learning Diary;

  • progettare un’unità di apprendimento.

Carico di lavoro

Per i partecipanti è previsto un carico di lavoro flessibile, a seconda degli approfondimenti che ciascun corsista deciderà di svolgere, circa 2-3 circa alla settimana, per un totale di circa 20 ore complessive.


Certification and Additional Info

Certificazione

Per ottenere la certificazione conclusiva sarà necessario svolgere il 70 % delle attività previste dal corso.

Use of content and licenses

I contenuti del MOOC sono pubblicati con licenza CC BY-NC-SA.Image title

Course Structure

  • Lesson 1 - Introduzione
  • Lesson 2 - Definire i risultati desiderati: comprensioni durevoli
  • Lesson 3 - Definire i risultati desiderati: grandi domande
  • Lesson 4 - Definire i risultati desiderati: competenze e skills
  • Lesson 5 - Determinare l’evidenza accettabile
  • Lesson 6 - Pianificare le esperienze di apprendimento e insegnamento
  • Lesson 7 - Espansioni teoriche

Teacher

Angelo Chiarle

Since 1992 I teach Italian and Latin Language and Literature, Ancient and Medieval History,  Geography in Liceo Scientifico Statale, first in Carignano (Liceo «Norberto Bobbio») than in Rivoli (Liceo «Darwin»), both in the Province of Turin (Piemonte).
Since 1998 I attend several refresher courses in Turin (Cooperative Learning, Understanding by Design, Authentic Assessment, Differentiated Instruction, Portfolio, Habits of Mind) with prof. Mario Comoglio (Pontificio Ateneo Salesiano, Rome) at the Ce.Se.Di., Centro Servizi Didattici of the Province of Turin.
Since 2006 I am active as teachers’ trainer within G.I.S. (Group for School Innovation) constituted inside the Ce.Se.Di.

Full Europass Curriculum Vitæ: see here